Quali sono i tool per un e-commerce di successo?

Esperto e commerce
L’e-commerce nel mondo: quanto cresce nel 2015
settembre 16, 2015
Esperto e commerce
Alcuni tool per vendere bene su Amazon
settembre 22, 2015

Quali sono i tool per un e-commerce di successo?

Sviluppo e-commerce

Sviluppo e-commerce

Realizzare un e-commerce non è un’impresa semplice e soprattutto renderlo redditivo non è da tutti: proviamo ad analizzare alcuni elementi necessari per provare ad avere un e-commerce di successo.

Struttura pagamenti: una serie di tool

Ogni sito e-commerce che si rispetti e che voglia essere online deve essere dotato di una struttura completa e solida, ma soprattutto chiara per l’utente.

Nel caso di un e-commerce questa struttura deve essere integrata anche dalla gestione dei pagamenti attraverso strumenti come Authorize.net, conosciuto come il più popolare gateway per le carte di credito, o Gravity Payments, per la gestione e la processazione vera e propria degli strumenti di pagamento.

Gestione magazzino: come renderlo competitivo

Ma anche l’organizzazione del magazzino è fondamentale: eCommHub, ad esempio, ti fornisce un magazziniere completamente virtuale in grado di gestire scorte ed inventari per il tuo eCommerce. Se hai invece bisogno di fornitori per prodotti specifici puoi affidarti a WorldWideBrands, il più grande database disponibile, seppur non il più economico.
Il tutto con una sola finalità: permettere agli utenti acquisti rapidi e che vadano a buon fine.

Dove vai se l’hosting non ce l’hai?

Tornando alla composizione della struttura vera e propria di un eCommerce, troviamo le hosting companies come Host Gator, economico ed efficiente, Nexcess.net, indicato soprattutto per chi utilizza Magento, WP Engine, ottimizzato per WordPress ed indicato per coloro che vogliono collegare il loro blog all’eCommerce ed infine Rackspace, un vero proprio supporto IT completo e professionale online.

Research Marketing Tools

La prima regola per un e-commerce di successo è conoscere il proprio target di riferimento. Esistono numerosi  strumenti in grado di profilare trend e profili di utenti:.
Compete, che analizza il traffico stimato, Quantcast, che raccoglie info sul visitatore, Online Conversion Insights, per conoscere l’andamento dei competitors, e Wibiya, per creare tutte quelle campagne push e quei contenuti personalizzabili per ogni singolo cliente.

Per l’analisi statistica dell’andamento del tuo eCommerce bisogna partire sempre dagli strumenti Google: Google Analytics, per l’analisi statistica delle visite alla pagina, o Google Adwords, in grado di fornirti analisi quantificabile e budgettizzabile delle parole chiave che hai scelto.

Se provo vogliamo fare a meno del colosso di Menlo Park possiamo prendere in considerazione Kiss Insights: piccolo e utile, permette, se messo in cima ad una specifica pagina, di vedere l’analisi statistica in modo puntuale della stessa. Adroll, è invece uno strumento di remarketing, mentre tool come Topsy o SproutSocial sono in grado di analizzare i trend ed il pubblico da un punto di vista social.

Mia cara e vecchia mail quanto ti amo!

L’Email Marketing rimane sempre uno strumento straordinariamente efficace, con tassi di penetrazione che superano l’80%.
Qui entrano in gioco Aweber e Mailchimp, ed, infine, PadiAct utilissimo strumento per la conversione di visitatori in contatti.

Ora hai gli strumenti giusti, basta solo scegliere quelli più adatti a te, in bocca al lupo!

Sono un Consulente eCommerce e con il mio team sviluppiamo piattaforme soluzioni professionali in Magento.
Il mio lavoro consiste nello start-up e nella gestione di progetti eCommerce su scala nazionale ed internazionale.
Hai un prodotto o un servizio e vuoi venderlo online? bene contattami al numero verde 800 300 713 oppure via mail all’indirizzo me@stefanoquitadamo.com per una consulenza gratuita atta a stabilire il miglior percorso per iniziare il tuo business online.